IWØGZ

op: Sante – Locator: JN62HB – Monterotondo (Roma)

IWØGZ - op: Sante – Locator: JN62HB – Monterotondo (Roma)

Configurare la radio DMR per l’utilizzo dell’HotSpot

Concludiamo il capitolo HotSpot parlando di come può essere configurata una radio per collegare la scheda DVMega ed accedere ai due network DMR.

Ovviamente non posso fare un esempio di CPS e Codeplug per ogni singola radio, ma certamente possiamo parlare di contatti, zone e rx list. La configurazione è necessariamente diversa per i due network. Le due reti sviluppano software e utility in modo diverso, DMR-ITALIA+ rigidamente legata alle regole del DMR-MARC e BRANDMAISTER più libera di sperimentare anche in altri ambiti. Provatele entrambi, capite dove si collegano i vostri corrispondenti abituali e configurate la radio secondo le vostre esigenze. Personalmente, da radioamatore, sperimentatore e utilizzatore ho configurato la mia radio per connettermi sia a l’una che all’altra e così il mio HotSpot utilizzando due diversi file MMDVM.INI come accennato nel precedente articolo. Torniamo alla programmazione della radio.

Cominciamo dalla frequenza utilizzata. Parliamo di pochi milliwatt, scegliete una frequenza e verificate che nel file MMDVM questa coincida con quella scritta all’interno del file. Se preferite, come nel mio caso, lavorare in simplex impostate sia nella voce RX che TX la stessa frequenza e così fate nel CPS della radio settando la radio per lavorare in simplex. E’ una scelta personale, nessuno vi vieta di utilizzare una coppia di frequenze diverse.

Network DMR-ITALIA.

In questo per collegarsi al network vengono utilizzati dei REFLECTOR. Cosa sono? Semplicemente dei sistemi che “riflettono” i vari tolkgroup e permettono di raggiungerli attraverso la connessione in HotSpot. Per ottenere il risultato desiderato dovrete quindi creare dei “contatti” con chiamata privata secondo la tabella messa a disposizione da DMR-ITALIA+:

  • REF 4250 – TG222
  • REF 4251 – TG 2221 – ZONA 1
  • REF 4252 – TG 2222 – ZONA 2
  • REF 4253 – TG 2223 – ZONA 3
  • REF 4254 – TG 2224 – ZONA 4
  • REF 4255 – TG 2225 – ZONA 5
  • REF 4256 – TG 2226 – ZONA 6
  • REF 4257 – TG 2227 – ZONA 7
  • REF 4258 – TG 2228 – ZONA 8
  • REF 4259 – TG 2229 – ZONA 9
  • REF 4260 – TG 2220 – ZONA 0
  • REF 9990 – ECHOTEST (PARROT)
  • REF 4000 – DISCONNETTE IL REFLECTOR
  • REF 5000 – STATO DEL REFLECTOR: DOVE SIETE CONNESSI

Create poi una zona nella quale inserirete un canale con la frequenza da voi scelta utilizzando il timeslot 2 e il TG 9 che probabilmente avrete già configurato nei vostri contatti per l’uso attraverso i ponti come TG9 Group Call. Realizzate poi una RX List per esempio chiamata HotSpot nella quale potete inserire in ascolto il solo TG9 ed associatela al vostro canale. Salvate la configurazione, trasferitela alla radio e provate ad effettuare il vostro primo QSO. Selezionate la zona, il TG9 e poi inviate una chiamata al contatto corrispondente al numero del reflector desiderato. Sentirete una voce che vi conferma il reflector agganciato e quindi non vi resta che fare chiamata. Importantissimo: potete testare il sistema attraverso un “parrot” selezionando il reflector 9990. Fate chiamata e questi vi restituirà il vostro messaggio indietro. Potrete in questo modo ascoltare anche la vostra modulazione. Per disconnettervi da un reflector e sceglierne un altro fate chiamata al reflector 4000, bastera un colpo di portante per riceve il messaggio di conferma alla disconnessione. Ricordate, se la vostra radio permette l’inserimento di un ID da chiamare privatamente in modo MANUALE, potete collegare i reflector anche solo selezionando il TG9 e inserendo manualmente l’ID da contattare che corrisponderà al reflector che rappresenta iltalkgroup sul quale volete comunicare.

BRANDMEISTER

Qui le cose cambiano radicalmente soprattutto viste le ultime innovazioni della rete in costante evoluzione. La DVMega, a differenza della DV4mini, permette chiamate dirette sui talkgroup e i server del network accettano questo sistema di accesso. BrandMeister NON utilizza più i reflector per il traffico sui TG regionali e ha disabilitato il TG8 locale. In questo caso ho quindi utilizzato lo schema di configurazione come se trattasse di un ripetitore. Ho memorizzato i TG indicati nella tabella come GroupCall nella lista contatti, poi

tg_brandmaister

ho creato due RX List, una che contiene solo il TG 222 ed una che contiene tutti i TG regionali, una zona chiamata HotSpot dove ho inserito i canali in base alle mie esigenze e quindi praticamente tutti. Sempre in simplex, stessa frequenza, color code 1 e tra loro cambia solo il TG da collegare e la RX list che per i regionali sarà per tutti uguali e cambierà solo per il TG 222 nazionale. Salvate tutto, programmate la radio e basterà un colpo di portante per passare da un TG all’altro. I TG sono tutti on-demand. E i reflector? Non sono morti, tutt’altro. Sfruttando la precedente configurazione, quella utilizzata per DMR-ITALIA+, posso utilizzare i reflector BrandMeister. Non “riflettono” più nulla ma restano a disposizione come stanze chat. Volete colloquiare con un vostro corrispondente senza utilizzare il TG Nazionale o i TG Regionali? Nulla di più semplice. Effettuate sul TG9 una chiamata digitando il numero del reflector o prendendolo dai contatti precedentemente memorizzati  e vi troverete agganciati. Sentirete anche in questo caso una voce che conferma il reflector utilizzato. Se il vostro corrispondente farà la stessa cosa vi troverete a fare QSO in una stanza a voi dedicata alla quale ovviamente tutti possono accedere e non utilizzerete ne TG regionali ne nazionali. I comandi sono gli stessi sia per la connessione che per il parrot che per la disconnessione e status.

Per verificare il vostro transito sui due network non dimenticate di consultare le dashboard dei network che mostrano in tempo reale chi sta transitando, su quale TG o reflector è collegato, con quale apparato o HotSpot e così via.

DASHBOARD DMR-ITALIA+

DASHBOARD BRANDMEISTER

A questo punto non mi resta che augurarvi buon divertimento e spero di ascoltarvi on-air al più presto.

73, iw0gz

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*


*